Podgorica Montenegro

Le grotte più belle in Montenegro

Una vacanza in Montenegro dovrebbe includere nell’elenco delle tappe da visitare anche le più belle grotte di questo angolo di mondo. Qui troverete un ambiente magico ed alternativo che, almeno una volta nella vita, vale la pena di vedere.

Il Montenegro è scelto ogni anno da milioni di turisti per i suoi paesaggi e ovviamente la capitale Podogrica è la prima tappa per chi arriva in quella che è definita la perla dei Balcani. Se volete saperne di pù sulla capitale montenegrina vi consiglio la lettura sul sito www.viaggieuropa.com, in questo articolo invece parliamo delle Grotte più belle che offre questa nazione.

Grotta di Megara

La Grotta di Megara si trova nel bel mezzo del quartiere di Podgorica Tolosi ed è sicuramente una delle più interessanti di tutto il Montenegro. Al suo interno sono presenti varie sale tutte riccamente decorate da Madre Natura con stalattiti e stalagmiti.

La scoperta di questa spelonca risale al 1962. Sul nome della zona sono ancora vive parecchie polemiche: non è raro che la grotta venga chiamata Magara, da “magarad”, gli asini che spesso venivano qui rinchiusi dai popolani, altri sostengono che l’appellativo rimandi in invece ad alcuni fenomeni qui avvenuti spiegabili soltanto con la magia o con il ricorso al soprannaturale, altri infine affermano che il nome Megara abbia a che fare con la scuola Magarska di Euclide.

Negli anni successivi comunque, a prescindere dalle dispute filologiche, si è tentato di fare di questo antro un centro medico alternativo. Il dottor Andrijevica Vidak Jukic in particolare l’ha ritenuto adatto alla cura di patologie respiratorie (asma su tutte) e disturbi neuropsichiatrici.

Grotta di Žmrljevica

La grotta Žmrljevica invece sorge nelle immediate vicinanze di Rijeka Crnojevica. Il percorso che permette di raggiungerla è di per sé molto piacevole e, sebbene un po’ ripido, consente una rapida immersione nella natura.

Normalmente quest’antro si riempie di acqua nel periodo invernale e diventa percorribile nelle altre stagioni; appartiene quindi alla categoria delle grotte periodiche di fiume. Alla fine del percorso si trova un lago e lungo le pareti della caverna è possibile ammirare delle incisioni.

La grotta in esame fa parte del Parco Nazionale del Lago di Scrutari.

Grotta di Lipska

La Grotta di Lipska campeggia sul villaggio di Cetinje Dobrska. Essa fu scoperta soltanto nell’800 inoltrato e, almeno per il momento, per quanto oggetto di cure e politiche di preservazione, non è visitabile. L’area infatti è delimitata da un cancello invalicabile. Tuttavia in tempi relativamente brevi la zona dovrebbe diventare accessibile anche per i turisti.

A quanto pare al suo interno sono conservate antichissime decorazioni rupestri ed alcune di esse sarebbero anche di raro pregio. Quella di Lipska è una grotta a strati ossia ricca di canali.

Durante la Prima Guerra Mondiale la spelonca fu sicuramente un luogo utilizzato dai militari per organizzare presidi e per rifugiarsi: non a caso al suo interno sono presenti delle piccole scalinate costruite in pietra, dei sentieri ed un guvno.

Grotta di Grbočica

La Grotta di Grbočica si trova nel bel mezzo del villaggio di Trnovo. La spelonca è quasi nascosta dalla fitta vegetazione che la avvolge.

Quest’area riserva però da un punto di vista scientifico parecchie sorprese: ci sono dei fossili, ci sono testimonianze di una geomorfologia ancora molto variabile, e ci sono pure stalattiti e stalagmiti.

Anch’essa si trova all’interno del Parco Nazionale del Lago di Scrutari.

Grotta Mačja

La bella Grotta Mačja si trova nell’area di Zatrijepča e si distingue dalle altre per il gran numero di decorazioni di pregio qui conservate.

Per arrivare in zona è necessario passare dal canyon del Cijevna e quindi percorrere un facile sentiero.