Tutto quello che devi sapere prima di partire per il Nepal

Hai voglia di un viaggio senza tempo, dove ritrovare il sapore delle cose antiche? Allora il tuo prossimo viaggio devi farlo in Nepal, una terra affascinante e ricca di storia, che saprà conquistarti con le sue vette più alte del mondo e con le sue bellissime città.

Il Nepal, si trova geograficamente nell’Asia centro-meridonale, al confine fra la Cina e l’India. Sei praticamente dall’altra parte del mondo e quindi prima di partire, ci sono cose che devi assolutamente sapere, per poter affrontare una vacanza in totale serenità.

Viaggio in Nepal: Cosa portare con te prima della partenza

Per prima cosa pensa ai documenti di viaggio. E’ d’obbligo il passaporto con almeno sei mesi di validità e il visto turistico. Quest’ultimo puoi farlo direttamente agli uffici dell’immigrazione presso l’aeroporto di Kathmandu, ed ha un costo che varia dai 25 ai 100 dollari a seconda del periodo di permanenza in Nepal. Ricordati che dovrai avere con te una foto recente a colori e i soldi contanti.

E poi non dimenticare la salute. Spesso quando si parte per un viaggio (soprattutto in luoghi così lontani) non si tiene conto che il rischio di contrarre una malattia, un incidente, un infortunio è piuttosto elevato, e con esso anche l’eventuale necessità di un rimpatrio urgente.

Come fare in questi casi? La soluzione è semplice. Esistono sul nostro territorio delle compagnie di aeroambulanza che effettuato ad esempio il volo sanitario in casi di necessità e bisogno. Il tutto eseguito da velivoli adeguati al trasporto dell’ammalato e con equipe medica a bordo.

Ecco cos’altro devi sapere prima di partire per il Nepal

  • La moneta è la rupia nepalese, al cambio vale 1 euro ogni 144 NPR;
  • Il clima è rigido nelle quote molto alte e sub-tropicale nelle zone di pianura. I mesi migliori per andare in Napal sono ottobre e novembre, mente da maggio a settembre ci sono i monsoni;
  • I vaccini non sono obbligatori, tranne l’antimalarica in certe zone del Nepal;
  • La lingua ufficiale è il Nepali, ma si parla dovunque l’inglese;
  • I trasporti: non ci sono voli diretti dall’Italia ma bisogna fare degli scali. Una volta raggiunti la località, vi consiglio di muovervi con i taxi, che non sono molto costosi. Ricordate che ai turisti non è concesso guidare e che i mezzi pubblici sono stra-affollati.

Il popolo nepalese è molto gentile con i turisti e quindi saprà accoglierti nel migliore dei modi; in questa parte di mondo scoprirai una cultura affascinante, ricca di spiritualità e di persone che si prodigano per gli altri.